Sito ufficiale per il turismo in Svezia

Walpurgis Eve, Riddarholmen, Stockholm
foto: Ola Ericson/imagebank.sweden.se

Icone svedesi

La notte di Santa Valpurga e il primo maggio

In tutta la Svezia si accendono i falò che anticamente spaventavano predatori e demoni. Oggi si festeggia bruciando le potature e gli scarti dei giardini. Numerose bandiere svedesi sventolano per festeggiare il compleanno di Re Carlo XVI Gustavo proprio nel giorno di Valpurga, mentre il primo maggio si tengono parate e feste.

Quando

30 aprile e 1 maggio 


Le origini di Valpurga (Valborg):

Nel Medioevo, l'anno amministrativo si concludeva il 30 aprile. Di conseguenza, questa era una giornata di festa tra i commercianti e gli artigiani della città. Anche tra agricoltori e contadini, era una ricorrenza importante che prevedeva una riunione annuale nel villaggio in cui si eleggeva il consigliere comunale.

La festa prevedeva canti e balli, rinfreschi a base di uova e schnapps e l'accensione di falò per tenere lontani i predatori dagli animali lasciati liberi al pascolo.
Tutt'ora durante la festa di Valborg si accendono falò, ad esempio a Skansen, e gli studenti festeggiano la fine del periodo degli esami. A Göteborg, gli studenti della prestigiosa Università Chalmers, celebrano con una sfilata di carri detta Courtege.
Il Re di Svezia Carlo XVI Gustavo festeggia il suo compleanno proprio in questo giorno.


Il primo maggio

Dal 1939 il primo maggio è un giorno festivo in Svezia. Molti la mattina si riposano dopo le bravate della notte di Valborg, mentre altri si aggiungono alle parate e cortei tradizionali con slogan classici o attuali.

Sta arrivando l'estate in Svezia